Una Settimana in Argentario – Tour della penisola

Lo sappiamo… L’Argentario non è una delle mete più low-cost che possiamo consigliarvi ma, riuscendo a scovare i posti giusti, è possibile immergersi tra i suoi meravigliosi paesaggi… senza spendere un occhio della testa!

L’Argentario è un promontorio della provincia di Grosseto quasi al confine con il Lazio, amministrato dal comune di Monte Argentario, e da molti viene ingenuamente considerato un’isola. Nel passato lo era davvero ma, nel corso dei secoli, i cambiamenti morfologici l’hanno progressivamente collegata alla terraferma tramite due lembi di terra: il Tombolo della Feniglia e il Tombolo della Giannella.

Vi proponiamo di seguito un tour alla scoperta dei principali punti d’interesse da non perdere!

Laguna Orbetello Tramonto

La spiaggia della Feniglia

Si tratta di una distesa di sabbia bianca finissima di circa 6 km di estensione con alle spalle una lunga pineta, tipica della macchia mediterranea. Ci troviamo in prossimità del comune di Orbetello con la sua omonima laguna dove poter osservare, se fortunati, numerosi animali come uccelli e fenicotteri. La spiaggia presenta una parte attrezzata ma anche una vasta zona di “spiaggia libera”. Vi consigliamo di farvi qui una bella passeggiata in direzione est, in quanto in pochi si avventurano oltre la parte iniziale della spiaggia.

La Feniglia Spiaggia vista panoramica

Il Forte Filippo

E’ una fortezza nelle vicinanze di Porto Ercole, il cui nome di “Forte Filippo” le fu dato in onore di Filippo II Re di Spagna. Situata sulla vetta di un promontorio ed affacciata a dirupo sulla baia sottostante, la struttura è stata realizzata dopo la metà del ‘500 grazie al lavoro dell’architetto Giovanni Camerini. Ad oggi la fortificazione non è interamente visitabile ma è comunque possibile passeggiare lungo le mura e godere da questa posizione privilegiata una vista mozzafiato sul porto e le coste sottostanti.

Mura Forte Filippo

Porto Ercole e “Caravaggio”

Porto Ercole è una delle località più turistiche dell’Argentario e insieme a Porto Santo Stefano rappresenta uno dei due centri più abitati dell’Argentario. Dal 2014 è entrato a far parte dei “borghi più belli d’Italia”, consigliamo vivamente di fare una passeggiata nel borgo antico dove potrete ammirare anche una bellissima vista sul porto. Sempre nel borgo antico è possibile seguire passo dopo passo il percorso compiuto dal grande pittore italiano durante i suoi ultimi giorni di vita. La storia narra di uno stanco e ammalato Caravaggio giunto a Porto Ercole negli ultimi giorni di vita, alla ricerca di alcuni quadri perduti… Opportunità immancabile per poter respirare storia e mistero lungo i vicoli del borgo antico.

Forte Stella

Costruito per rinforzare il sistema fortificativo di Porto Ercole, il Forte Stella ha una storia che si intreccia con quella dei presidi dei Reali Spagnoli nella zona. Molti ipotizzano che la costruzione del Forte sia avvenuta per volontà del banchiere senese Agostino Chigi, detto Il Magnifico. A lui si deve la singolare architettura del Forte Stella, ovviamente a forma di “stella”. E’ interamente visitabile e spesso potrete trovare anche mostre temporanee al suo interno. Al costo irrisorio di €2 potrete ammirare viste suggestive su Porto Ercole e le sottostanti calette. Il Forte può essere raggiunto sia a piedi, lasciando l’auto all’inizio della salita, oppure salendo direttamente per la strada che porta al forte fino al piccolo parcheggio antistante l’ingresso.

Forte Stella

Spiaggia Lunga

A dieci minuti da Porto Ercole si può giungere alla “Spiaggia Lunga“. Non fatevi però ingannare dal nome dato che non troverete una spiaggia estesa tanto quanto la Feniglia. Si tratta invece di una graziosa spiaggetta caratterizzata da sabbia grossa. Facilmente raggiungibile tramite un sentiero di ca. 200 m, dal tempo di percorrenza indicativo di 10 minuti. Vi sconsigliamo comunque di percorrerlo durante le ore più calde della giornata in quanto, possiamo assicurarvi, si trasforma in una prova impegnativa. Troverete qui una spiaggia libera ma, se sarete sprovvisti di ombrellone, è possibile noleggiarlo insieme a dei lettini per un prezzo di € 10 circa.

Spiaggia Acqua Dolce

Molto vicino alla Spiaggia Lunga si trova un’altra caletta denominata “Spiaggia Acqua Dolce”, anche in questo caso vi consigliamo di non farvi ingannare dal nome. Si tratta di una spiaggetta abbastanza esclusiva nei pressi dell’Hotel il Pellicano. Per raggiungerla occorre percorrere un sentiero di ca. 100m, semplice e adatto a tutte le età. Anche qui troverete una spiaggia libera, caratterizzata in questo caso da piccoli ciottoli. Se non siete attrezzati potrete noleggiare anche qui lettino ed ombrellone.

Spiaggia Lunga

Mar Morto e La strada Panoramica

Proseguendo il nostro tour circolare della penisola ci addentriamo sulla famosa Strada Panoramica. Si tratta indubbiamente della via più caratteristiche della intera penisola. Troverete una strada non sempre asfaltata, caratterizzata da molti tornanti ma indubbiamente affascinante dalla quale poter ammirare magnifici scorci sul mare. Ci auguriamo che non soffriate di vertigini a causa della mancanza di guardrail e della strada molto stretta ma non potete perdervi questa esperienza. Tramite la Strada Panoramica è possibile raggiungere un’altra interessante destinazione: il ”Mar Morto“.

Il ”Mar Morto” è così denominato in quanto la barriera naturale che lo circonda forma una sorta di piccola laguna che ripara la caletta dai venti e rende di conseguenza il mare molto tranquillo. Situato davanti all’isola rossa, il Mar Morto è raggiungibile a piedi grazie ad un sentiero di circa 500m. Il percorso non è molto impegnativo ma consigliamo comunque di usare delle scarpe da ginnastica. La spiaggia è rocciosa e libera, troverete anche qui un servizio di noleggio ombrelloni e lettini al prezzo di €10.

Spiaggia Mar Morto

Porto Santo Stefano e Isola del Giglio

Porto Santo Stefano è il capoluogo della penisola e il comune più grande, caratterizzato da una forte tradizione marinaresca. Importante centro balneare e commerciale della penisola, si affaccia su una baia dominata dalla Fortezza Spagnola.

Da Porto Santo Stefano partano tutti i traghetti diretti verso l’isola del Giglio e Giannutri, due località che meritano sicuramente di essere visitate. E’ possibile salpare giornalmente verso queste isole, utilizzando le due compagnie principali di Toremar e Maregiglio.

Il prezzo può variare leggermente ma con meno di €30/persona riuscirete ad andare e ritornare dal Giglio in giornata. In alternativa vi consigliamo la mini crociera, un giro completo di Giannutri e il Giglio con pranzo incluso per €50 a persona circa. Arrivati al Giglio non sarà molto semplice spostarvi a piedi quindi sarebbe meglio dotarsi di un motorino oppure spostarvi con il bus locale. State attenti con gli orari in quanto i mezzi non sono molto frequenti, data la limitata domanda.

Vista Port dell’Isola del Giglio

Se si preferisce spostarsi a piedi, nei pressi del porto è possibile raggiungere una caletta chiamata Scalettino oppure raggiungere la Torre del Lazzaretto dalla quale si osserverà una magnifica vista sul porto. La strada per raggiungere la torre è un po’ faticosa in quanto è in salita ma in 30 minuti si raggiunge facilmente.

Vista Torre del Lazzaretto

Il Famoso Monte Argentario e il Convento

Arriviamo alla fine del nostro tour nel centro della penisola sul Monte Argentario. Qui troverete due Conventi. L’unico visitabile è il Convento della Presentazione dei Missionari Passionisti, da dove è possibile ammirare i due lembi di terra che trattengono la penisola alla terra ferma. Si può inoltre visitare la chiesa del convento e acquistare prodotti locali come miele e amaro locale. Proseguendo ancora più in alto verso il monte troviamo laCroce Monumentale, costruita durante gli anni ’40 del secolo scorso, dalla quale poter godere dell’ultima stupenda vista sulla penisola.

Dove Alloggiare

Come ben saprete l’Argentario è una zona abbastanza esclusiva della Toscana con prezzi che fanno girare la testa ma ci sono ancora alcuni posti dove è possibile alloggiare mantenendo le spese contenute. Non possiamo consigliarvi un posto nello specifico ma vi raccomandiamo di visitare Airbnb; prendendo in affitto un appartamento spesso è possibile trovare buone offerte. Un’alternativa valida è rappresentata dai camping, molto diffusi nella zona. Lungo la Gianella ne potrete trovare molti, spesa media di €45-50 al giorno per riuscire ad alloggiare in Bungalow. Ancora meno se si decide di soggiornare in tenda.

Costo del Viaggio

Per raggiungere l’Argentario vi consigliamo mezzi propri in quanto la penisola è sprovvista di treni e/o bus frequenti per raggiungere le destinazioni presentate. Il lato positivo di avere un mezzo privato è di poter risparmiare all’incirca €50 giorno per doverla affittare in loco ma al qual tempo fate attenzione perché la penisola mette a disposizione ai turisti solo parcheggi a pagamento. Per una settimana di vacanza dovrete mettere in preventivo almeno € 30-50 solo per pagare il parcheggio, in molti luoghi vige il tassametro 8-24. State molto attenti infine agli orari perché i vigili urbani, specialmente nel periodo estivo, tendono facilmente a dare multe.

Abbiamo stimato una spesa media di € 600-650 a settimana comprensivo di alloggio, viaggio e parcheggio per due persone.

Un pensiero su “Una Settimana in Argentario – Tour della penisola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...